“La molletta”

NOTE BIOGRAFICHE

GIOVANNA BIONDI, nata a Roma nel 1966, si e’ laureata in Economia Internazionale alla Sapienza. Dal 1994 vive e lavora in Toscana.

Dal 1994 al 2006 è stata proprietaria di un’agenzia di viaggi a Ponsacco. Tale attività le ha consentito di viaggiare molto e quindi di avvicinarsi alla fotografia. Diverse sue fotografie sono state pubblicate su riviste di settore oppure premiate a concorsi. Cio’ l’ha incoraggiata a frequentare due workshops con il fotografo Ernesto Bazan, specializzato nella fotografia in bianco e nero di stampo reportagistico (“street photography”), proprio per concentrarsi su questo tipo di fotografia, che ritiene la piu’ interessante. Il primo workshop è dell’ottobre 2003 in Peru’, il secondo dell’ottobre 2004 a New York.

Attualmente si dedica esclusivamente alla fotografia. Ha fotografato diverse conferenze di architetti (LEVEL 4) con relativa pubblicazione delle foto e ultimamente si è dedicata alla fotografia dei concerti jazz, genere musicale prediletto e adattissimo al suo stile fotografico. Diverse immagini si trovano sui siti di diversi jazzisti, italiani e stranieri.

Ultimamente si è inoltre dedicata e distinta nella fotografia di quadri, collaborando alla realizzazione di cataloghi di artisti.

Nel febbraio 2009 ha avuto luogo la prima mostra personale presso la galleria FIORDAMARO di Bientina (PI), dal titolo “STREET PHOTOGRAPHY”, 38 immagini in bianco e nero, summa di 5 anni di scatti in giro per il mondo.

Durante il 2009 si è concentrata su fotografie di “danza”, in particolare tango e flamenco, di cui una gran parte sono state oggetto della mostra a Livorno “LA VOCE DEI CORPI, TANGO E FLAMENCO” durante la manifestazione “Effetto Venezia” 2009. Sono state esposte 16 immagini in grande formato, 11 a colori e 5 in bianco e nero, risultato della ricerca sul movimento e il ballo, ricerca che ha avuto il suo culmine in una trasferta a Buenos Aires, patria del tango. Dal 7 marzo e sino al 9 maggio 2010 la mostra è stata riproposta a Lari (PI) nell’ambito della manifestazione “L’arte di essere donna” promossa dall’Associazione LARIARTE. e dal 5 luglio sino al 17 ottobre 2010, le stesse immagini sono state esposte presso la Fondazione Stella Maris a Calambrone (PI).

Svariate immagini in bianco e nero scattate in quella e in altre occasioni sono state poi esposte a Pisa, durante tutto il mese di ottobre 2009, nella personale dal titolo “PALCOSCENICO”, presso il cinema Lumière (ora anche spazio espositivo).

Il 13 dicembre 2009 si è inaugurata la mostra “L’OGGETTO E LA SUA IMMAGINE” presso la galleria FIORDAMARO di Bientina, mostra in cui oltre alla Biondi, che ha curato la parte fotografica, hanno esposto uno scultore/stilista, Gianni Caiazzo, e un pittore, Corrado Lippi. Trattasi di un esperimento abbastanza ardito, che si vorrebbe poi esportare in altre gallerie. E’ stato pubblicato per l’occasione un esauriente catalogo.

Dal 9 ottobre, e sino al 7 novembre 2010, ha esposto, nuovamente presso il cinema Lumière di Pisa, “IN ABSENTIA”, serie di 17 immagini in bianco e nero di grande formato raffiguranti i mestieri, le vocazioni, le professioni nel terzo millennio. “IN ABSENTIA” sarà riproposta a Rieti dal 3 settembre al 5 novembre prossimi, durante la rassegna annuale del Lungovelinocafe’ promossa dall’Associazione Studio 7.

Sta lavorando inoltre da ormai cinque anni a un progetto sugli artisti contemporanei italiani, ormai in via di definizione. A maggio 2009 in anteprima sono state esposte 22 immagini di artisti presso il Festival Artistico di Faleria (VT). Scopo di questo progetto è la realizzazione di un libro (gliartisti ritratti sono in assoluto tra i piu’ rappresentativi dell’attuale scena artistica italiana) che F.lli ALINARI pubblicherà entro l’estate 2011, ed una mostra collegata presso il MNAF (Museo Nazionale della Fotografia) a Firenze. Nel frattempo la FONDAZIONE PIAGGIO di Pontedera ha organizzato la mostra SGUARDI D’ARTISTA (8 aprile-21 maggio 2011) presso il suo Museo, in cui sono state esposte 15 immagini di artisti, tutte pubblicate sul catalogo.

.

Durante il 2008 una foto è stata selezionata, pubblicata ed esposta a seguito di un concorso a tema (“come una cucina ispira” ) indetto dalla SCUOLA ROMANA DI FOTOGRAFIA” di Roma. Inoltre ben 8 foto sono state scelte dalla giuria per la selezione finale dell’ AL THANI AWARDS”, concorso fotografico internazionale annuale di primaria importanza.

This entry was posted in 500 Lovers. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s